lunedì 9 giugno 2014

Muffin senza zucchero con ciliegie e mandorle



Sono sempre stata convinta che le cose fatte con passione siano quelle che riescono meglio ed è forse per questo che detesto impormi delle attività, delle scadenze, dei doveri che doveri non sono. Mi piace prendermi tempo per ascoltarmi, per capire cosa vorrei davvero fare, per cercare un filo conduttore a quei milioni di pensieri che durante la giornata vorticano nella mia testa e non riesco ad afferrare. Mi perdo nei ricordi, negli abbracci delle persone che amo, nelle parole dei libri che ho voglia di leggere, nei raggi di sole che mi scaldano... e mi rendo conto dell’esistenza di così tanta vita là fuori che il web inizia a starmi un po’ stretto, di così tanta bellezza da catturare che fotografare solo il cibo mi sembra uno spreco, di tutte le infinite possibilità che ho davanti e che avrei voglia di provare.
Sento che la mia vita sta per giungere a un bivio -l’ennesimo, in cui la paura di sbagliare mi vorrebbe portare come sempre a non scegliere affatto-, devo solo capire quale è, fra cosa posso scegliere ed essere coraggiosa, buttarmi senza paracadute, con la speranza che, nonostante la paura durante il volo, l’atterraggio sarà morbido.
Perdonatemi quindi se al momento sono poco presente qui e altrove, ma ho bisogno di tempo per pensare e per fare altro. Vorrei invitarvi tutti per una merenda, stendere una tovaglia a fiori sul prato, mettere i muffins al centro e parlarvi come amici di vecchia data e, tra una briciola e l’altra, raccontarvi tutti i miei pensieri, ascoltare le vostre risposte e fotografare le vostre mani, i vostri occhi e sorrisi... cercando di imparare a vedere in modo nuovo tutto quello che ho davanti.

Ricetta adattata da Pasticceria vegana
Ingredienti per 12 muffins:
260 gr farina semintegrale tipo 2
65 gr mandorle (ridotte in farina)
1 cucchiaino lievito in polvere
1 cucchiaino bicarbonato di sodio
un pizzico di sale
300 ml latte di soia o mandorla
100 ml olio di riso
150 gr malto di riso*
il succo di mezzo limone
un cucchiaino di estratto di vaniglia 
350 gr ciliegie denocciolate e tagliate a metà
una mela piccola sbucciata e tagliata a dadini (circa 120 gr)

*per muffins più dolci aumentate a 180 gr la dose di malto.

Procediemento:
In  una ciotola uniamo la farina al bicarbonato e al lievito setacciati, aggiungiamo le mandorle tritate e mescoliamo con una frusta.
Mettiamo nel robot da cucina il latte vegetale, l’olio, il malto, l’estratto di vaniglia, il succo di limone e la mela tagliata a dadini e azioniamo finché otterremo un composto omogeneo.
Uniamo gli ingredienti liquidi nei secchi e mescoliamo con una spatola, non troppo altrimenti otterremo dei muffins duri e gommosi.
Suddividiamo l’impasto nei pirottini di carta posizionati nello stampo e inseriamo in ognuno 3-4 pezzi di ciliegia, spingendo finché non sono coperti per metà dall’impasto.
Cuociamo in forno preriscaldato a 180° per 25-30 minuti. Facciamo raffreddare nello stampo e quando sono tiepidi posizioniamoli su di una gratella.

Un abbraccio e, spero, a presto.

8 commenti:

  1. Capisco molto bene quello che dici, io ho fatto quasi un percorso inverso dal punto di vista fotografico... per anni ho scattato per strada, a persone, durante viaggi, tutte foto all'aperto, tanti ritratti e uscite tra amiche... e il food lo ignoravo. Poi è arrivato come un fulmine e mi ha catturata, sono diminuite le altre fotografie (soprattutto per mancanza di tempo) ma ho sempre mantenuto il mio cantuccio esterno, prezioso... e scatto con Matteo a matrimoni, alle mamme coi pancioni e appena vado fuori città ho la Canon al collo da cui non mi separo mai. Tu fai ciò che senti, che è sempre la cosa migliore... segui questo vento nuovo, questi impulsi di crescita e cambiamento... la tovaglia a fiori è lì, io sono la prima a sedermi con piacere ma ti aspetto mentre corri libera ed è come se ti "svegliassi" notando tutto ciò che di interessante da fermare c'è intorno...
    Fai foto al cibo così belle che sarai un'ottima fotografa... di tutto. Ci metto la mano sul fuoco... scatenati, è la stagione giusta! :-)

    RispondiElimina
  2. Già dalla foto ti avevo peerddonata senza nemmeno vedere la ricetta! Poi apro il post e leggo quello che hai scritto ... e resto senza parole. Evidentemente questo è un periodo difficile per molte di noi, intrappolate in apparenza ad un inncrocio dalle mille uscite.
    Ma tu guarda un punto fisso, anche piccolo, anche ad occhi chiusi. Respira profondamente e vedrai che qualcosa scoverai (almeno è quello di cui ora mi sto convincendo ... o meglio ci provo).
    Mi siedo vicino a te, che tra il prato, la tovaglia nell'erba e questi muffin si sta d'incanto ... e se aspetti fino a domani ti porto anche le mie di ciliegie :)

    RispondiElimina
  3. senti... io sono già coi piedini appoggiati sul prato dove deciderai di apparecchiare la tovaglia a godermi tutte le cose buone che cucini! non avere paura, non serve.

    RispondiElimina
  4. favolosi questi muffin di piena stagione! cara Katy, vivi ogni cosa con serenta' e senza paure che sono cattive consigliere, hai tutta la stoffa ed il diritto di essere felice facendo cio' che ami... ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. Non sai quanto mi identifico in quello che hai scritto...e poi, come ho scritto su FB, anche io ho sfornato di recente muffin integrali alla ciliegia senza zucchero...quante coincidenze! Penso che starei proprio bene sulla tua tovaglia a fare merenda insieme...a parlare, ascoltare, provare a guardare il mondo con occhi nuovi... :)

    RispondiElimina
  6. Curioso che tutte e due siamo arrivate a un momento di svolta, in cui abbiamo capito (forse) qualcosa, ma che le nostre conclusione siano state proprio l'opposto..
    che dire, Katy, sei brava e finalmente stai cominciando a ricevere dei riconoscimenti, e credo che sia proprio questo, forse fino ad ora solo desiderato ma fondamentalmente inaspettato che ti ha spaventata un po'. Hai capito che non è più momento di temporeggiare ma che è tempo di fare una scelta decisiva, e questo bloccherebbe un po' chiunque. O forse chiunque come noi, che si è sempre aspettato poco..;)
    Poi magari mi sono allargata troppo con l'analisi psicologica eh, ma mi rifiuto di credere che il cibo ti abbia stancato, lo ami troppo, io lo so :)
    Ma a volte allontanarsi serve, capirai da te dove avrai voglia di tornare..

    proveremo questi dolci con il malto, via, se hanno convinto anche una golosona come te..;)
    bacioni <3

    RispondiElimina
  7. ciao bellezza!! avevo già provato i tuoi precedenti muffin senza zucchero, e mi erano piaciuti molto...adesso appena si rinfresca un po' il tempo farò anche questi, come sempre ricetta meravigliosa e foto ancora di piu!! ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  8. Concordo con te e soprattutto per le cose che concernono le nostre passioni non ci devono essere ansie o scadenze, se no perdono il loro senso e significato piú profondo, che per me è quello di rilassarmi, di godere delle cose belle che la natura e il cibo ci offrono, della pace, dei profumi...
    Mi piace questa merenda, amo il malto nei dolci, dona una dolcezza leggera e non invadente! Segno l'idea! :)

    RispondiElimina